+39 333 5734367 info@fisiocure.it

Talvolta nonostante la dieta e l’allenamento molte persone continuano ad avere un addome gonfio, anche quando non ci sono chili di troppo.

Cosa fare quando dopo un anno di dieta e allenamento, raggiunto il peso desiderato e eliminati tutti i kili di troppo, ci si ritrova ancora con un addome sporgente? Se sulla pancia non c’è più il grasso in eccesso e gli addominali sono scolpiti e sono ben visibili, cosa si deve fare per avere la tanto desiderata pancia piatta?

Una soluzione ci viene dal mondo dello Yoga e dal Bodybuilding: il Vacuum Addominale.
Il Vacuum addominale (Abdominal vacuum) è un esercizio derivato dallo yoga, nato per rafforzare i muscoli addominali, ma particolarmente noto per la sua capacità nel contrastare il prolasso addominale, ovvero la tendenza dell’addome a sporgere, la così detta pancia gonfia.

Il Vacuum addominale, per queste sue caratteristichè, trovò grande successo nell’ambiente del bodybuilding degli anni ’70; era infatti utilizzato dai bodybuilder più in voga in quegli anni,per conferire all’addome un aspetto piatto e per contrastare la tendenza a sporgere dell’addome ipersviluppato e ipertrofico dei bodybuilders.

L’addome sporgente è un problema comune, non solo per i bodybuilders, ne soffrono anche persone che seguono altre attività sportive e ovviamente anche chi ha una vita sedentaria. Spesso l’addome sporgente è conseguenza, oltre di problematiche alimentari, anche di cattive abitudini, in particolare per quanto riguarda la postura durante le ore di lavoro o studio.

pancia2

Le persone che trascorrono molto tempo davanti al computer o seduti a studiare, soffrono di un indebolimento della muscolatura addominale e sono spesso vittime del problema “pancia gonfia”

Il vacuum addominale può essere molto utile a conferire un aspetto “pancia piatta” a tutti coloro che soffrono di questo problema estetico.

Il vacuum è in pratica un’eccezionale esercizio per rinforzare tutti i muscoli addominali e in particolare gli addominali obbliqui e il traverso dell’addome, ma che richiede un pò di pratica per eseguirlo in modo corretto e trarne i giusti benefici.

Il vacuum addominale si esegue in piedi con le mani sui fianchi o poggiate su una panca (di fronte a noi).

Le gambe devono essere leggermente divaricate e flesse. Il busto deve essere leggermente flesso in avanti.

Inspirate e succesivamente espirate velocemente tutta l’aria dai polmoni. Inclinate il busto leggermente in avanti e incavate l’addome: tirate la pancia verso dentro e verso l’alto, cercando ci portarla verso la cavità toracica.

Mantenete questa posizione, con l’addome contratto, trattenendo il respiro per 3-5 secondi.

Inspirate e ripetete.

Il vacuum addominale è un esercizio difficile da eseguire e può far venire qualche capogiro. Eseguite il vacuum addominale con cautela, iniziate con una serie di 6-8 ripetizioni,  per arrivare ad eseguirlo 10-15 volte.

Una decina di ripetizioni di vacuum addominale 3-4 volte a settimana e vedrete la vostra pancia appiattirsi rapidamente.